Counseling e sostegno psicologico sono interventi non terapeutici, finalizzati ad aiutare la persona a sviluppare delle strategie e delle risorse idonee ad affrontare un periodo di difficoltà esistenziale e/o malessere psicologico.

Le problematiche da gestire possono essere legate alla necessità di far fronte a scelte importanti e/o cambiamenti nella sfera affettiva, familiare o lavorativa.

Il counseling psicologico

Consiste in un percorso breve, in genere di due o tre colloqui, che può essere rivolto all’individuo, alla coppia o alla famiglia.

Il counseling serve prevalentemente a definire i problemi ed a delineare delle strategie per affrontarli. Spesso questo intervento è sufficiente per la risoluzione dei problemi.

A volte si rende necessario, nel corso del counseling, effettuare una psicodiagnosi attraverso la somministrazione di test diagnostici, per consentire  di avere un quadro più completo della situazione.

Al termine della consulenza si decide insieme se sia il caso di proseguire con un percorso di sostegno psicologico, di psicoterapia, o di psicoterapia e musicoterapia integrata.

Il sostegno psicologico

è un percorso non terapeutico rivolto a persone che vivono un periodo di crisi personale o disagio, ma che non presentano disturbi o sintomi che necessitano di un intervento psicoterapeutico.

Il sostegno può essere effettuato individualmente o in gruppo. In questo ultimo caso può essere di grande aiuto la condivisione dei propri vissuti, con la mediazione della psicologa, con altre persone che stanno sperimentando difficoltà e problematiche analoghe alle proprie.

Ad esempio, il percorso di musicoterapia mamme e neonati  che io propongo si caratterizza come intervento di sostegno psicologico in piccolo gruppo, finalizzato a creare uno spazio verbale e non verbale in cui le mamme possano sostenersi attraverso la condivisione di vissuti (sia positivi che negativi) connessi ai primi mesi di maternità, ed allo stesso tempo rafforzare il legame con i propri bambini.